Wordpress: Perché Utilizzarlo?

By
Advertisement
Il web, si sa, se sfruttato nel modo corretto può essere anche fonte di guadagni. Con Wordpress tutto questo è possibile, ottenendo fin da subito interessanti soddisfazioni senza fare poi troppa fatica. Ma cosa è Wordpress? 

Nasce come portale, con una piattaforma che permette di creare e gestire blog scrivendo ed inserendo articoli e immagini, con la possibilità di ricevere commenti. Wordpress è dunque uno strumento per lavorare sul web, con la possibilità non solo di creare blog ma anche di costruire siti internet grazie a un sistema di gestione basato su diversi livelli di accesso.

Oggi la piattaforma ospita circa 25 milioni di siti ed i suoi utenti hanno la possibilità di usufruire di alcune interessanti novità che consentano loro di ricevere anche qualche soddisfazione in termini economici. Da alcuni mesi infatti è possibile inserire post sponsorizzati o consentire l’inserimento nel proprio blog, di annunci pubblicitari.



Un vantaggio a due direzioni, da un lato per il blogger, che ha così la possibilità di ottenere tutta una serie di incentivi economici, dall’altro per i marchi che trovano su Wordpress un canale di diffusione pubblcitaria particolarmente florido, indirizzando i loro annunci a categorie ben specifiche di consumatori. La piattaforma è scaricabile dal sito italiano appositamente realizzato per tenere gli utenti aggiornati su tutto quello che riguarda il mondo di Wordpress, con notizie, supporto e adeguata documentazione, insieme a un ricco pacchetto di plugin in italiano.Insomma Wordpress è un ottimo strumento se vuoi guadagnare con il tuo blog, da un lato attraverso i cosiddetti annunci AdSense, dall’altro con annunci di alta qualità inseribili sul proprio blog.

Per ottenere risultati positivi il procedimento è molto semplice: saper dare la giusta visibilità al proprio blog, sfruttando un utilizzo adeguato delle parole chiavi e fare ricorso a una serie di plug-in che verranno in tuo aiuto per migliorare gli introiti degli annunci AdSense.

Non devi fare altro che caricare i file del plug-in nella cartella wp-content/plugin ed in seguito attivarlo dal pannello di controllo. Utilizzando Google Adsense per gli annunci, il consiglio è quello di pubblicare una serie di articoli a tema da inserire su un blog il cui nome e dominio siano di facile reperibilità su Google. Il primo post dovrebbe essere una sorta di articolo guida, al quale far seguire altri articoli accattivanti e ben presentati, che possano essere facilmente indicizzati su google.

Coi plugin potrai in seguito gestire campagne di advertising, il vero e proprio mezzo per ottenere un ritorno economico. Per far soldi col blog potrai cioè vendere spazi pubblicitari, link, banner o addirittura animazioni, a un prezzo di vendita variabile in base alle visite quotidiane del blog e all’indicizzazione degli articoli sui motori di ricerca.

Prima di vendere spazi è dunque bene fare un’analisi del vostro blog e di quelli analoghi al vostro presenti su web. Tra i plugin consigliati c’è AdRotate che permette di gestire blocchi di pubblicità, contenenti gruppi che a loro volta contengono i singoli Ads. Per ottimizzare gli annunci AdSense il plug in consigliato è CG-Inbetweek, consigliato a chi non è pratico nell’utilizzo del php e vuole comunque mettere insieme gli annunci. Altro interessante plug in è Adsense-Deluxe, particolarmente flessibile nell’inserimento degli annunci pubblicitari nel proprio blog.

Il tutto avviene con un semplice codice pre-figurato che popola il tuo blog di annunci associati ad un codice e che potrai inserire facilmente sul blog attraverso un semplice tag. MoreMoney è un altro fruttuoso strumento di guadagno: questo plug in rileva la provenienza dei visitatori e in base a questo genera risultati pubblicitari personalizzati. 

Altra possibilità è AdSense Injection, da utilizzare con particolare attenzione in quanto inserisce gli annunci pubblicitari in modo casuale, in posizioni preconfigurate. Ha il vantaggio di variare in modo casuale la posizione degli annunci che in questo modo risulteranno maggiormente visibili rispetto alle posizioni fisse. Altro servizio da non lasciarsi scappare è WordAds, pensato per dare qualcosa di più all’utente interessato ad usufruire di strumenti di guadagno online. Facoltativo al 100%, WordAds è pensato per i blogger che vogliono guadagnare attraverso i loro blog, inserendo annunci di alta qualità. Per poterlo utilizzare basta farne richiesta attraverso il sito di Wordpress, ovviamente dopo aver registrato un account su wordpress.com, avere un dominio personalizzato ed un blog di alta qualità.

Vi sono poi alcuni accorgimenti a livello di scrittura articoli, che ti consentiranno di rendere i tuoi articoli importanti sotto il punto di vista dell’ottimizzazione sui motori di ricerca: scrivere un testo accompagnato da una buona dose di grassetti e corsivi sulle parole chiave, lo renderà più facilmente indicizzabile e sarà dunque meglio preso in considerazione durante le ricerche. Importantissime sono poi le immagini: abbina sempre all’articolo scritto un’immagine accattivante e inedita, che invogli gli utenti di Google che la individueranno su Google immagini a ciccarci sopra.

Wordpress ti consente anche di modificare il tema. Infine dividi l’articolo in paragrafi e scegli un titolo breve ma indicativo del contenuto dell’articolo, diverso dagli altri presenti su internet, che invogli l’utente a cliccarci sopra per proseguire nella lettura. Solo attraverso articoli ben scritti e formattati e, conseguentemente ben indicizzati, avrai la possibilità di passare alla fase B, ovvero il meccanismo di introiti economici attraverso annunci pubblicitari.

Ma torniamo agli annunci: Post Layout è un altro plugin attraverso il quale potrai inserire qualsiasi annuncio pubblicitario, non solo Adsense, sul blog; si tratta forse di uno dei plugin migliori per effettuare operazioni di inserimento annunci e pubblicità sul proprio blog o sito. Vi è poi Adman che permette di posizionare in automatico qualsiasi tipo di testo o codice html prima, durante o alla fine di un articolo. Add2Post invece, permette di inserire testo o codice html dopo l’articolo, uno strumento particolarmente semplice e potente per pubblicizzare prodotti diversi che siano legati tematicamente con la categoria nella quale li inserirai. Add2Post permette anche si suggerire la lettura dei post più rilevanti della categoria e di inserire applicazioni o script.

Districandoci tra le migliaia di plugin a disposizione, vi è poi Platinum SEO, particolarmente completo ed in grado di ottimizzare le informazioni che compaiono sul tuo blog ma anche di gestire le pagine e gli articoli sui quali applicare il SEO. Google XML Sitemaps permette invece di ottimizzare la visibilità del tuo sito rendendolo identificabile dai motori di ricerca; consente cioè al tuo sito di essere scannsionato in modo efficiente dagli “spider”, gli strumenti utilizzati dai motori di ricerca per scandagliare i contenuti delle pagine. 

Chiudiamo l’elenco dei plugin per wordpress con Link a Dink, strumento utile per trasformare in modo automatico ogni parola in un link. Strumento utilissimo per chi lavora con la piattaforma Wordpress e con le affiliazioni. E’ possibile ad esempio utilizzarlo per lineare un prodotto a cui sei affiliato. Installarlo è semplice, basta caricare il plugin nella cartella del tuo blog Wordpress e attivarlo dalla sezione plugin del pannello di controllo.

Krikko