Come risparmiare Giga Internet

By
Advertisement

Oggi con le tariffe della telefonia mobile è possibile navigare tranquillamente in Internet a costi davvero irrisori.

La rete UMTS e le sue varie evoluzioni assicurano velocità di navigazione di gran lunga superiori alla rete GPRS.
Secondo alcune statistiche è stato accertato che sono più i giovani a prediligere queste modalità di connessione.

Chi utilizza i dispositivi mobili per collegarsi al Web lo fa in principalo modo per navigare su Internet, accedere ai Social Network, inviare/ricevere email, consultare genericamente i vari motori di ricerca.

Tuttavia capita che presi dall'entusiasmo per la curiosità della rete, i Giga a disposizione si esauriscono prima del previsto. Allora in questi casi come bisogna comportarsi? Quali sono le regole da prendere in considerazione per evitare di restare senza la connessione internet mobile?

Ecco alcuni piccoli accorgimenti per risparmiare traffico dati


La maggior parte degli utenti mobile sottoscrive tariffe che prevedono 1 o al massimo 2 GB al mese di traffico dati per il proprio tablet o smartphone. Nel momento in cui tale soglia viene superata ci sono alcuni operatori quali vodafone ad esempio che addebbita una tantum o Tim che riduce la velocità di navigazione.

Quindi per evitare di trovarsi in queste situazioni è bene adottare dei piccoli trucchi e ora vi svelerò quali sono:
Per prima cosa, quando si è in un'area coperta da connessione internet wireless (Wi-Fi) è meglio evitare l'uso di connessioni 3G.

Queste reti sono estremamente utili soprattutto quando si devono scaricare aggiornamenti pesanti.

Un altro piccolo accorgimento che si può adottare è il seguente: è possibile scegliere di disattivare ogni connessione internet quando lo smartphone va in Standby e al contempo stesso impostare un limite di tempo durante il quale il telefono dovrà nuovamente ricollegarsi per riattivare le App che a loro volta si allacciano al Web.

Per chi possiede abbonamenti limitati ad esempio, un'App che non deve mai mancare è Onavo. Grazie a questa applicazione si può non solo tenere traccia del consumo dati ma allo stesso tempo permette di comprimere lo scambio dati. Il risultato? Si potranno risparmiare tantissimi megabyte.
Se si vuole scaricare questa app è preferibile dapprima installare Onavo (per il consumo dati)e in seguito Onavo Extended il quale permette di comprimere appunto, il traffico dati.


Inoltre si può ridurre il consumo dei proprio megabyte disattivando la ricezione mail. 

E ancora, se si vogliono vedere video su youtube è fondamentale assicurarsi che la versione Hd sia disattivata perchè il traffico generato dalla streaming è veramente molto alto. Infatti è stato appurato che lo streaming video è uno dei maggiori responsabili del consumo di traffico dati. Anche solo pochi video guardati tramite il tablet o il cellulare oltre ad incidere sulla durata della batteria avranno un effetto a dir poco nefasto sullo scambio dati.

Un'altra piccola accortezza che si può adottare è la seguente: evitare di utilizzare troppo spesso il riconoscitore vocale (per confrontare il proprio parlato) perchè si allaccia a Internet e il consumo è inevitabile.

Infine è possibile monitorare il proprio traffico dati impostando un limite di consumo mensile, settimanale o giornaliero. Uan volta impostata l'app, questa avvertirà l'utente con un allarme se ci si dovesse avvicinare troppo alla soglia prevista dal proprio piano tariffario.

Nadia